Ogni giorno nel mondo milioni di utenti sfruttano le informazioni presenti in rete per conoscere più da vicino prodotti, aziende, persone, personaggi pubblici. 

Chi sceglie di comunicare grazie al web di norma possiede un’identità digitale, magari desidera rafforzarla, oppure punta a costruirla per trasformare il proprio modo di fare business o semplicemente di proporsi.

Sono sufficienti pochi minuti per collegarsi al web e potersi fare un’idea più precisa, formarsi un’opinione ma al contempo essere influenzati dalle informazioni trovate.

La presenza in rete nasconde grandi insidie, lo sanno bene gli esperti di Workengo, specialisti in identità personale.

“Chi immette le informazioni nella rete? Chi controlla se sono attendibili e chi può giudicare se sono diffamatorie? – si interrogano gli E-Reputation Manager di Workengo, il network fondato da  Marco Aurelio Cutrufo.

Le insidie possono e devono essere previste e gestite in modo da poter ottenere benefici dalla buona tecnologia“.

L’ E- Reputation Manager: professionista di riferimento Workengo

Cos’è vero e cosa è tendenzioso sul web? Chi è colpevole e chi è innocente?

Difficile stabilirlo a priori ma è grazie ad una figura come quella dell’ E- Reputation Manager,

che la soluzione è a portata di mano.

La figura di punta di Workengo lavora con le informazioni di ogni persona, professionista, azienda, prodotto, servizio e concetto, per stabilire la veridicità e quanto questi dati rappresentano la realtà percepita sul web.

Oggi godere di un’identità digitale forte consente di muoversi più facilmente nel mondo del lavoro, dimostrando di essere competitivi e sfruttando al meglio le tante opportunità.

Professionisti, imprenditori, persone alla ricerca di una prima occupazione, personalità di spicco, spesso hanno la necessità di trasformare il loro modo di pensare e di proporsi per migliorare le opportunità di successo.

Limitare le minacce e sviluppare le opportunità

Si parte da un concetto base: tutti hanno una reputazione da difendere anche e soprattutto sul web.

Una volta messa a punto una prima analisi il compito dell’ E- Reputation Manager è quello di esaltare i punti di forza di un’identità digitale, prevenirne i punti deboli e limitare le minacce, che arrivano quotidianamente e costantemente dalla rete.

I professionisti Workengo sottolineano la necessità di mettersi al servizio del cliente, utilizzando qualsiasi strumento e metodo offerto dal mondo moderno per tutelare ed ottimizzare la vera identità e trasformarla in digitale.

Costruita un’identità digitale forte diventa essenziale dedicarsi alla tutela della reputazione online.

Chi può rivolgersi a Workengo?

Può rivolgersi a Workengo il professionista o imprenditore che ha bisogno di creare  per la prima volta la propria identità digitale oppure di rafforzarla, ma anche  la necessità di capire quali clienti parlano di lui e che cosa pensano per centrare nuovi obiettivi, crescere e vincere la competizione utilizzando gli strumenti opportuni.

Possono trovare nel team di Workengo un ottimo alleato anche studenti o neolaureati che devono affrontare per la prima volta il mondo del lavoro, oppure partecipare alla selezione per un master.

Un E- Reputation Manager può garantire un valido supporto anche ad un personaggio pubblico che vuole dare un’immagine positiva di sé costruendo una relazione solida con fan e follower.

Workengo  mette a disposizione di executive, manager, avvocati, medici e privati cittadini le proprie competenze.

“Ogni giorno – sottolinea Marco Aurelio Cutrufo E-Reputation Manager e Founder di Workengo – progettiamo e costruiamo identità digitali forti e preveniamo crisi reputazionali sul web, che possano incidere sul fatturato di una realtà imprenditoriale oppure sulla vita quotidiana di una persona”.

Workengo specializzata nelle tematiche reputazionali

Un network di successo come Workengo ha fatto della difesa della reputazione online una pietra miliare.

Specializzati in tematiche reputazionali  gli esperti di Workengo ogni giorno combattono le fake news, le recensioni negative e lo spiacevole furto di identità, avendo a cuore la serenità e la privacy del cliente.

“Il compito dell’E-Reputation Manager – spiegano in Workengo – è quello di utilizzare metodologie e strumenti specializzati, per intercettare,  in tempo reale e continuato, nel mare magnum delle conversazioni su internet, quello che si dice, come lo si dice, chi, dove e perché lo sta dicendo”.

marco aurelio cutrufo

E-Reputation Manager & Founder di Workengo ....

metodologia

Gestire progetti digitali complessi richiede metodo...

l'e-reputation manager

Chi è e che cosa fa? quali sono le sue competenze?

Ricerca un Argomento su Workengo.it